• scoprilitalia

GIOIELLI NASCOSTI DI VENEZIA

Ci sono luoghi a Venezia che non seguono i soliti itinerari battuti ogni giorno da migliaia di turisti, luoghi meravigliosi che incontri solo in due casi: o perdendoti involontariamente tra calli e campielli, oppure pianificando il tuo percorso armato di mappa, senso di orientamento, e soprattutto sperando nella gentilezza dei veneziani ai quali immancabilmente ti rivolgerai una volta che ti sarai “perso”.  Uno di questi luoghi nascosti è la Scala Contarini del Bovolo, un posto magico che pure io che frequento spesso Venezia non avevo mai incontrato lungo le mie sortite. E’ un palazzo che bisogna cercare per trovarlo, perché difficilmente ci si passa davanti, trattandosi di un edificio incastonato in un vicolo cieco di Venezia laterale a Campo Manin. Io e la mia amica di avventure veneziane ci siamo arrivate , con non poche difficoltà, seguendo la cartina, e quando finalmente ci siamo trovate davanti questo gioiello nascosto è stato spontaneo un corale “ohhhh” di stupore.

Il Palazzo Contarini fu costruito a cavallo tra il ‘300 e il ‘400 mentre la scala fu aggiunta in un secondo tempo verso la fine del ‘400.  Il Palazzo, situato nel sestiere San Marco, la cui storia attraversa cinque secoli, ha visto il susseguirsi di diversi proprietari. Molti sono stati gli inquilini che hanno vissuto, non sempre in agiatezza, questa “casa fontego”( fontego era a Venezia l'edificio che ospitava il magazzino, e spesso anche l'alloggio, dei mercanti stranieri) di evidente gusto tardo-gotico veneziano. La facciata esterna che affaccia su rio San Luca ha un aspetto elegante nella sua semplicità, ma senza particolari peculiarità. E’ la facciata che guarda sul cortile interno, noto come Corte del Maltese, a presentarsi in tutta la sua magia. L’importanza del Palazzo, che come ho appena scritto non ha alcun affaccio sul Canal Grande, è data alla posizione privilegiata che occupa nella città di Venezia: è infatti distante in ugual modo sia da Rialto, cuore economico, che da San Marco, cuore politico della città. La Scala Contarini del Bovolo, costruita in mattoni e pietra d’Istria, è la scala a chiocciola più famosa della città. Dopo aver salito gli ottanta monolitici gradini che si percorrono in senso antiorario e portano ad un belvedere a cupola , da un’altezza di ventisei metri ed un diametro di quasi cinque, attraverso i suoi archi, le sue logge e le sue volte, si possono ammirare le cupole di San Marco e quella della Salute, la Basilica di San Giovanni e Paolo e quello spettacolo unico e un po’ magico che sono i tetti di Venezia


Perché Bovolo? Perché chiocciola in veneziano si dice proprio “bovolo” e questa bizzarra scala a spirale ne riproduce architettonicamente le caratteristiche. I veneziani furono talmente colpiti dalla atipicità di questa scala, che conferiva una caratteristica semplicemente unica al palazzo, che l’appellativo “bovolo” indicò in breve tempo un ramo della stessa famiglia Contarini che divenne quindi Contarini del Bovolo

Confidando di avervi fatto venire la voglia di visitare questo angolo nascosto di Venezia, vi lascio qualche riferimento per la visita.  


Dove: San Marco 4299

Apertura: tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00 La Biglietteria chiude 30 minuti prima della chiusura.

Prezzi: 7€ Intero - 6€ ridotto: Under 26, Over 65, Soci FAI

Giorni di chiusura: 1 Gennaio - 15 Agosto - 1 Novembre - 25 e 26 Dicembre


- Buone scoperte a Venezia da Antonella di Scelgo l'Italia -

NOTE

Le immagini presenti nel blog e tutti i testi, se non altrimenti specificato, sono di nostra proprietà.

COPYRIGHT 2018 - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

SOTTOSCRIVI VIA EMAIL

© 2018 by Scelgo l'Italia Proudly created with Wix.com